Menu Close

Gestione delle Emergenze

Gli Operatori di Centrale SLI, allertati da una Richiesta di Soccorso, procedono conformemente al British Standard BS8484. Questo standard inglese fornisce, alle aziende che hanno identificato un livello di rischio per i propri lavoratori isolati, le raccomandazioni per l’erogazione di Servizi ai Lavoratori Isolati.
I tempi di reazione e le procedure di effettuazione esposte nel BS8484 sono garantite dalle periodiche fasi di formazione e addestramento degli Operatori preposti alla Gestione dell’Emergenza.

La determinazione della natura dell’incidente

La determinazione della natura dell’incidente è la prima fase del processo.
Il Lavoratore, nell’istante in cui invia una richiesta di soccorso, può comunicare a ”mani libere” grazie all’abilitazione automatica del microfono dello smartphone. L’Operatore può quindi identificare la natura dell’incidente .
In caso di falso allarme, la Centrale Operativa registra l’evento in conformità alle direttive della BS8484. Il falso allarme verrà inserito nella rendicontazione di sicurezza, fornita su richiesta.
In caso di allarme verificato, si avanza alla seconda fase del processo ovvero la determinazione della localizzazione dell’infortunato.

La determinazione della localizzazione dell’infortunato

Alla richiesta di soccorso, l’Operatore visualizza su mappa le coordinate GPS contenute nella richiesta di soccorso, conferma la posizione inviata o coincidente al sito di prestazione (se comunicato in precedenza) e procede all’ingaggio, su linea dedicata e privilegiata della Centrale Unica di Risposta CUR NUE dell’AREU (Azienda Regionale Emergenza e Urgenza). Il CUR NUE può attivare il 118 su tutto il territorio nazionale.
In seguito, viene contattato il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione dell’azienda cliente.

Il supporto psicologico e il coordinamento dei soccorsi è la terza fase del processo.

Avvertenza generale sulla mancata connessione

Tutte le operazioni di teleassistenza si basano sulla comunicazione voce-dati bidirezionale con i Terminali. Il servizio Angelo Custode quindi non è erogabile in condizione di assenza della necessaria connessione Internet in mobilità, fornita dalle reti degli Operatori di Telefonia Cellulare.
Angelo Custode introduce un controllo sulla connessione di ogni terminale che permette la ricezione di un’allerta sul proprio terminale nel momento in cui si perde la connessione al sistema. La Centrale SLI in quel caso accerta la mancata connessione e la relativa privazione di teleassistenza. In seguito, aggiorna la sessione come da manuale. In questo modo il Lavoratore potrà procedere secondo le proprie direttive aziendali sulla sicurezza.